Telefono e Fax
Tel: 0172425634 Fax: 0172439098

Bonus cash back e lotteria degli scontrini: le regole, in sintesi

Martedì 01/12/2020

a cura di Meli e Associati


In risposta alla recessione causata dall'emergenza sanitaria Covid-19 il governo italiano ha varato diverse iniziative orientate ad incoraggiare l'utilizzo dei pagamenti digitali tracciabili, e a supportare i negozi fisici, che sono stati duramente penalizzati dai periodi di lockdown imposti alla popolazione e agli esercizi commerciali.

Di seguito si riportano in sintesi le due novità principali che riguardano i pagamenti elettronici: il cd "Bonus Cash Back" e la Lotteria degli scontrini.

BONUS CASH BACK
Di cosa si tratta:
Si tratta di un rimborso su conto corrente pari al 10% degli acquisti effettuati senza l'utilizzo dei contanti (qualsiasi tipo di acquisto ma non quelli riguardanti l'attività professionale), presso negozi fisici.
Si ha diritto al rimborso effettuando un minimo di 10 operazioni con strumenti elettronici, ed il rimborso può avere un importo massimo di 15 euro ad operazione fino a raggiungere un rimborso massimo complessivo di euro150.

Quando: A partire dal 8 Dicembre in via sperimentale (il rimborso sarà presumibilmente erogato entro febbraio) e dopo il 1° gennaio 2021 a regime (su un minimo di 50 transazioni su base semestrale con gli stessi limiti di spesa)

Come: Scaricando prima di effettuare gli acquisti, l'app App Io dal cellulare, e registrandosi (serve SPID). Successivamente andranno inseriti i dati della carta da cui si fanno gli acquisti e l'IBAN su cui sarà ricevuto il rimborso.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI
Come partecipare

Iscrivendosi sul sito https://servizi.lotteriadegliscontrini.gov.it/codicelotteria, e inserendo il proprio codice fiscale, verrà generato un codice personale (da stampare o scaricare sul telefono). Questo codice potrà essere esibito ai commercianti a partire dal 1° gennaio 2021 che, se dotati di appositi lettori, comunicheranno il vostro codice dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Quali acquisti NON rientrano in lotteria:
  • gli acquisti di importo inferiore a un euro;
  • gli acquisti effettuati online;
  • gli acquisti destinati all'esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • gli acquisti per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari ecc.);


Gli acquisti effettuati in contanti concorrono per le estrazioni "ordinarie", quelli con mezzi diversi dal contante a quelle "zerocontanti".

Limiti di partecipazione:

si può partecipare alla lotteria con tutti i tuoi scontrini di importo pari o superiore a un euro: si ottiene così un biglietto virtuale per ogni euro speso fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro; 10 scontrini possono far ottenere fino a 10.000 biglietti virtuali.

Cosa si può vincere:

Le estrazioni "ordinarie" premiano solo i consumatori:
  • sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno.


Nel caso di estrazioni "zerocontanti", lo scontrino estratto premia sia il consumatore, sia l'esercente:
  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l'esercente, ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l'esercente, ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l'esercente, ogni anno.


Con queste iniziative il governo persegue la propria politica di azzeramento dei pagamenti in contante, con la speranza di ridurre l'evasione fiscale. Le misure identificate rappresentano un vantaggio sia per gli esercenti che per i consumatori, ed è importante che gli esercenti si adeguino per non rimanere penalizzati dall'adozione dei pagamenti digitali che sempre di più si apprestano ad essere il futuro dei pagamenti effettuati nell'Unione Europea.
Le ultime news
Ieri
La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto un regime di non imponibilità per gli investimenti operati...
 
Ieri
L'Agenzia delle Entrate, nel Provvedimento del 15 gennaio 2021, definisce regole e modalità...
 
Ieri
Sul sito internet del Governo (Presidenza del Consiglio dei Ministri) è stata pubblicata una sezione...
 
Ieri
L’articolo 1, comma 336, della Legge di Bilancio 2021 ha esteso la possibilità di accedere...
 
Ieri
L'Associazione Sindacale Nazionale dei datori di lavoro domestico (Assindatcolf) ha pubblicato...
 
Giovedì 21/01
La Legge di Bilancio 2021 ha previsto, in via sperimentale, l’esonero contributivo totale per l’assunzione...
 
Giovedì 21/01
Sul sito internet del Consiglio Nazionale dei Commercialisti sono stati pubblicati i nuovi Principi di...
 
Giovedì 21/01
La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto diverse misure in tema di Famiglia, previdenza e giovani. In...
 
Giovedì 21/01
La Legge di Bilancio 2021 (Legge n. 178 del 2020) interviene anche in materia di Iva. In particolare,...
 
Giovedì 21/01
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 19-01-2021 è stato pubblicato il Decreto del Ministero del Lavoro...
 
Mercoledì 20/01
Con la Risposta n. 44 del 18 gennaio 2021 l'Agenzia delle Entrate ha ribadito che, nel caso in cui il...
 
Mercoledì 20/01
Con la Risoluzione n. 5/E del 18 gennaio 2021 l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per...
 
Mercoledì 20/01
La Legge di Bilancio 2021 ha previsto ha previsto diverse misure in favore delle aree del Mezzogiorno...
 
altre notizie »
 

Studio Bertola di Bertola Giovanni e Bertola Federico

Piazza C.Alberto, 27 - 12042 Bra (CN)

Tel: 0172425634 - Fax: 0172439098

Email: info@studiobertola.it

P.IVA: 03522130040

Pagina Facebook Pagina Linkedin
Fotografia Gabriele Capra