Telefono e Fax
Tel: 0172425634 Fax: 0172439098

Imprese dell'economia sociale - Fissati i termini e le modalità di presentazione delle richieste di finanziamento agevolato

Martedì 30/04/2019, a cura di TuttoCamere.it


Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il decreto direttoriale 9 aprile 2019 con il quale individua i termini e le modalità di presentazione delle richieste di erogazione per stato avanzamento lavori e a saldo relative al finanziamento agevolato alle imprese per la diffusione e il rafforzamento dell'economia sociale e, ove previsto, la richiesta relativa al contributo non rimborsabile.

La misura "Imprese dell'economia sociale" è l'agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico per promuovere la diffusione e il rafforzamento dell'economia sociale, sostenendo la nascita e la crescita delle imprese che operano, in tutto il territorio nazionale, per il perseguimento di meritevoli interessi generali e finalità di utilità sociale.

In particolare finanzia i programmi di investimento che devono perseguire uno o più dei seguenti obiettivi:

- incremento occupazionale di categorie svantaggiate;
- inclusione sociale di soggetti vulnerabili;
- raggiungimento di specifici obiettivi volti alla salvaguardia e valorizzazione dell'ambiente, del territorio e dei beni storico-culturali;
- conseguimento di ogni altro beneficio derivante da una attività di rilevante interesse pubblico o di utilità sociale in grado di colmare uno specifico fabbisogno all'interno di una comunità o territorio attraverso un aumento della disponibilità o della qualità di beni o servizi.

Soggetti interessati sono:

- le imprese sociali, iscritte nella sezione speciale delle imprese sociali del Registro delle imprese, purché costituite in forma di società (di persone o di capitali);

- le cooperative sociali, di cui alla legge 381/1991 e relativi consorzi, iscritte nella categoria «cooperative sociali» dell'Albo nazionale delle società cooperative del Ministero dello sviluppo economico; le cooperative sociali che, dal 20 luglio 2017, hanno acquisito la qualifica di imprese sociali; - le società cooperative con qualifica di ONLUS, di cui al D.Lgs. 460/1997, iscritte nell'Albo nazionale delle società cooperative del Ministero dello sviluppo economico e nell'Anagrafe unica delle ONLUS, presso il Ministero dell'economia e delle finanze.

Il decreto direttoriale del 9 aprile 2019, stabilisce che le imprese beneficiarie devono presentare via PEC a Invitalia, all'indirizzo economiasociale@postacert.invitalia.it, le richieste di erogazione per stato avanzamento lavori e a saldo relative al finanziamento agevolato nonché la richiesta di erogazione relativa al contributo, ove previsto.

Le richieste devono essere redatte utilizzando gli schemi di cui rispettivamente agli allegati n. 2, 3 e 4 pubblicati sui siti web del Ministero dello sviluppo economico e di Invitalia.

Le agevolazioni consistono nella concessione di un finanziamento di durata fino a 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di 4 anni al tasso agevolato dello 0,5 per cento annuo.

Al finanziamento agevolato deve essere associato un finanziamento bancario, a tasso di mercato e di pari durata, erogato da una banca finanziatrice individuata dall'impresa nell'ambito dell' "elenco delle banche che hanno aderito alla Convenzione tra il Ministero dello sviluppo economico, l'Associazione Bancaria Italiana e Cassa Depositi e Prestiti del 28 luglio 2017".

Il decreto in questione prevede inoltre la possibilità di erogare un'anticipazione, a seguito della richiesta presentata dalle imprese beneficiarie alla banca finanziatrice, entro il limite del 15 per cento dell'ammontare del finanziamento agevolato, concesso dal Ministero.

La richiesta di anticipazione è effettuata dall'impresa beneficiaria entro 90 giorni dalla stipula del contratto di finanziamento ed è redatta secondo lo schema allegati al decreto, da presentare via PEC alla banca finanziatrice.

Dalla quota di finanziamento agevolato erogato a fronte del primo stato avanzamento lavori è dedotto l'intero importo dell'anticipazione.

Per scaricare il testo del decreto, dei suoi allegati e di una scheda informativa dal sito del Ministero dello sviluppo economico clicca qui.
Per accedere al sito di INVITALIA clicca qui.

Fonte: https://www.tuttocamere.it
Le ultime news
Oggi
Sul sito internet del Dipartimento delle Finanze è stata pubblicata la Relazione annuale sul Contenzioso...
 
Oggi
La Corte di cassazione ha ribadito che si tratta di un illecito di natura istantanea e si consuma con...
 
Oggi
Sono in arrivo lettere di compliance ai contribuenti Iva che effettuano cessioni di beni o prestazioni...
 
Oggi
L'Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro (ANPAL) ha informato che sono stati aggiornati gli...
 
Oggi
Sul sito internet del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato pubblicato il Decreto...
 
Ieri
L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il software "Richiesta Precalcolate ISA 2019", che consente...
 
Ieri
Il Fondo di solidarietà bilaterale per l'artigianato (FSBA) comunica che l'Inps ha attivato, sul proprio...
 
Ieri
Con notizia del 12 giugno scorso il Dipartimento delle Finanze del MEF ha informato che è in corso di...
 
Ieri
I contribuenti esonerati dall'obbligo di presentazione della dichiarazione possono effettuare le scelte...
 
Lunedì 17/06
La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto, a decorrere dal 1° marzo 2019 e fino al 31 dicembre 2021, un'imposta...
 
Lunedì 17/06
Come di consueto, anche quest'anno l'Agenzia delle Entrate ha attivato le postazioni di lavoro self-service...
 
Lunedì 17/06
Il Ministero dello sviluppo economico ricorda che da domani, 18 giugno 2019, è possibile presentare...
 
altre notizie »
 

Studio Bertola di Bertola Giovanni e Bertola Federico

Piazza C.Alberto, 27 - 12042 Bra (CN)

Tel: 0172425634 - Fax: 0172439098

Email: info@studiobertola.it

P.IVA: 03522130040

Pagina Facebook Pagina Linkedin
Fotografia Gabriele Capra