Telefono e Fax
Tel: 0172425634 Fax: 0172439098

Fattura elettronica: novità istruzioni e i modelli per le deleghe

Martedì 06/11/2018

a cura di AteneoWeb S.r.l.
Con il provvedimento n. 291241, l'Agenzia Entrate ha approvato i moduli per il conferimento/revoca delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica e le relative istruzioni.
È stato altresì approvato il modulo per il conferimento/revoca delle deleghe all'utilizzo del Cassetto fiscale delegato.

Con la presentazione del modulo relativo alle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica è possibile delegare i seguenti servizi:
  • Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, servizio delegabile esclusivamente a favore degli intermediari;
  • Consultazione dei dati rilevanti ai fini IVA, servizio delegabile esclusivamente a favore degli intermediari;
  • Registrazione dell'indirizzo telematico, servizio delegabile esclusivamente a favore degli intermediari;
  • Fatturazione elettronica e conservazione delle fatture elettroniche, servizio delegabile anche a favore di soggetti diversi dagli intermediari;
  • Accreditamento e censimento dispositivi, servizio delegabile anche a favore di soggetti diversi dagli intermediari.


La durata della delega per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica è fissata al massimo in 2 anni; quella per l'utilizzo del Cassetto fiscale delegato in 4 anni.
 
La presentazione della delega per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica può essere effettuata:
  • dal delegante o dal soggetto cui è stata conferita apposita procura speciale compilando la specifica sezione del modulo stesso, presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia Entrate;
  • dal delegante attraverso le specifiche funzionalità rese disponibili nella propria area riservata Entratel/Fisconline;
  • dal delegante consegnando la delega stessa all'intermediario delegato, che provvede ad inviare all'Agenzia Entrate i dati essenziali ai fini dell'attivazione delle deleghe/revoche che gli sono state conferite. Tali dati sono trasmessi entro 90 giorni dalla data di sottoscrizione del modulo, per le richieste di conferimento delega ed entro 2 giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione del modulo, per le richieste di revoca di deleghe già conferite.


L'intermediario, per l'attivazione delle deleghe, può utilizzare un servizio di invio massivo o una funzionalità web di invio "puntuale" disponibile nella propria area riservata.
Tramite l'invio massivo l'intermediario delegato invia all'Agenzia Entrate una comunicazione telematica contenente i dati essenziali per l'attivazione delle deleghe, subordinata alla positiva verifica degli elementi di riscontro, contenuti nella dichiarazione IVA presentata da ciascun soggetto delegante nell'anno solare antecedente a quello di conferimento/revoca della delega. L'invio massivo è presentata attraverso Entratel
Tramite l'invio puntuale (disponibile dal 30 novembre) l'intermediario delegato invia i dati essenziali per l'attivazione della delega tramite una funzionalità web che sarà resa disponibile nella propria area reservata.
 
Per le deleghe la cui attivazione avviene attraverso intermediario abilitato, l'Agenzia Entrate trasmetterà apposita comunicazione per informare il soggetto delegante dell'attivazione della delega ai servizi di fatturazione elettronica da parte di un intermediario. Tale comunicazione è trasmessa mediante messaggio di posta elettronica certificata all'indirizzo presente nell'Indice nazionale degli indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti (INI-PEC).
 
I soggetti ai quali è stata conferita procura speciale per la presentazione del modulo possono
  • predisporre un file con le copie delle deleghe sottoscritte dal deleganti, i documenti d'identità, un prospetto, prodotto secondo lo schema riportato inun allegato al Provvedimento, la dichiarazione sostitutiva di procura speciale;
  • firmare digitalmente il file ed inviarlo con PEC a delegafatturazioneelettronica@pec.agenziaentrate.it


Le deleghe presentate saranno così attivate entro 5 giorni dall'invio della PEC.
 
Gli intermediari hanno l'obbligo di conservare i moduli acquisiti, unitamente alle copie dei documenti di identità dei deleganti, e individuano uno o più responsabili per la gestione dei suddetti moduli. I moduli acquisiti sono numerati e annotati, giornalmente, in un apposito registro cronologico, con indicazione del numero progressivo e data della delega/revoca, del codice fiscale e dati anagrafici/denominazione del contribuente delegante, degli estremi del documento di identità del sottoscrittore della delega/revoca.
 
Si sottolinea che il modulo per il conferimento/revoca delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica è ora separato da quello per l'utilizzo del Cassetto fiscale delegato.
 
Gli intermediari sceglieranno in via prioritaria l'invio massivo delle deleghe, già attivo dal 5 novembre 2018, subordinato alla positiva verifica degli elementi di riscontro (che permette la mancata allegazione della copia della delega, consentendo sufficiente certezza del conferimento della delega, che comunque è confermata dalla ricevuta consegnata via PEC al contribuente delegante) contenuti nella dichiarazione IVA.
Le ultime news
Oggi 05:00
Nel 2018 sono entrati nelle casse dello Stato oltre 16 miliardi di euro derivanti dalle ordinarie attività...
 
Oggi 05:00
Nonostante l'originaria fattura sia stata emessa nei confronti della posizione IVA del cessionario non...
 
Oggi 05:00
Previndai comunica che sono disponibili per la compilazione via internet e la stampa la dichiarazione...
 
Oggi 04:59
Con notizia pubblicata sul proprio portate l'Inps comunica che è attivo il servizio dedicato alla Certificazione...
 
Ieri
Assosoftware, in una delle recenti Faq in tema di fatturazione elettronica, ha chiarito che una fattura...
 
Ieri
Con la Risoluzione n. 36/E del 15 marzo 2019 l'Agenzia delle Entrate ha risposto all'interpello di un...
 
Ieri
L'articolo 9, commi da 1 a 8, del decreto-legge n. 119 del 2018 ha introdotto la definizione agevolata...
 
Ieri
Con circolare n. 31 del 15 febbraio 2019, l'INPS ha reso note le aliquote contributive per l'anno 2019,...
 
Ieri
Il 15 marzo scorso il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha pubblicato...
 
Ieri
L'Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro ha segnalato che il numero unico del lavoro (800.00.00...
 
Martedì 19/03
È fondamentale riscontrare l'inerenza di un costo all'una o all'altra attività, potendone derivare...
 
Martedì 19/03
Il Ministero dello sviluppo economico ha pubblicato, sul proprio sito Internet istituzionale, la direttiva...
 
Martedì 19/03
L'articolo 379 del Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, oltre modificare l'articolo 2477 del...
 
Martedì 19/03
Con la Circolare n. 42 del 13 marzo 2019 l'Inps ha comunicato gli importi dei contributi dovuti per l'anno...
 
Martedì 19/03
L'Istat ha rilasciato i dati del mercato del lavoro relativi al IV trimestre del 2018, che mostra un...
 
altre notizie »
 

Studio Bertola di Bertola Giovanni e Bertola Federico

Piazza C.Alberto, 27 - 12042 Bra (CN)

Tel: 0172425634 - Fax: 0172439098

Email: info@studiobertola.it

P.IVA: 03522130040

Pagina Facebook Pagina Google Plus Pagina Linkedin
Fotografia Gabriele Capra